Dire che uno Stato non può perseguire i suoi scopi per mancanza di denaro è come dire che un ingegnere non può costruire strade per mancanza di chilometri - Ezra Pound

Stampa

Economisti "fuori dalla realtà" - il caso Bagnai

Scritto da Redazione.

del prof.  Giovanni Zibordi

Stampa

prof. Zibordi:"Le banche creano denaro dal nulla ma Padoan non lo sa"

Scritto da Redazione.

Padoan-tasse giu

 

(questo articolo è tratto dall'articolo del prof. Zibordi http://www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=5067&reply_id=123569488&topicGroupID=1 )
 

E' un grande economista...Cioè non capisce un 'azzo. 

Non sa, o fa finta di non sapere pur essendo professore, che nell'economia moderna lo Stato incassa di tasse solo soldi che ha prima creato. E quindi è assurdo, ridicolo e demenziale dire che lo stato è senza soldi. 

Nella realtà pratica lo Stato si fa sempre accreditare i soldi dalla Banca Centrale, che li crea dal niente. Lo Stato non riceve contabilmente soldi da nessun conto bancario. Quando cioè compri un BTP lo stato non riceve materialmente, contabilmente, soldi che avevi presso la banca.
 

Il motivo ovviamente è che spesso questi soldi NON ESISTONO.
 

Stampa

Fallimento della Lehman Brothers - Ottavo edificio

Scritto da Redazione.

lehman bros

I BANCHIERI E L’OTTAVO EDIFICIO

Basta complottismi e dietrologie, atteniamoci ai fatti ed organizziamoci.

1) Il fallimento di Lehman Brothers era l’”ottavo edificio”, la cui demolizione è stata pianificata a seguito di un braccio di ferro intervenuto tra BANCHIERI CENTRALI e BANCHIERI D’AFFARI, i primi assimilabili ai bombardieri aria-terra, i secondi alla fanteria sul campo che avanza dopo il bombardamento ….Il risultato della crisi del 2007-2008 è stato infatti solo uno: che I BANCHIERI D’AFFARI SI SONO INCUNEATI TRA LE BANCHE CENTRALI ED I GOVERNI.

2) Per conseguire questo occorreva un EVENTO SCATENANTE, il 9/11 DELLA FINANZA, ovvero il fallimento di un pilastro bancario che resisteva da 100 anni, la Lehman Brothers appunto..... Il risultato del fallimento di Lehman è stato che tra FED e BCE sono stati iniettati $3-4 trilioni di dollari, non nel “sistema” come genericamente si dice, ma DIRETTAMENTE NEI CONTI CORRENTI DELLE BANCHE D’AFFARI ACCESI PRESSO LE BANCHE CENTRALI, affinché le banche d’affari li prestassero ai Governi lucrando senza rischio sul differenziale di tassi.

3) Ben equipaggiata, la fanteria ha quindi avuto l’ordine di entrare nel territorio bombardato, iniziando ad acquistare a mani basse titoli del debito pubblico dei singoli Paesi, da USA a Europa...... Prova ne è che tra USA e Eurozona il Debito/PIL è salito mediamente dal 70% al 100% in soli 6 anni (2008-2013), evento senza precedenti.

Stampa

La bomba nascosta nei corridoi di Wall Street

Scritto da Redazione.

bomba wall-street

 

di Alberto Micalizzi

Nessuno di noi può percepire la dimensione reale del pianeta terra, banalmente perché ci siamo sopra! Allo stesso modo, non possiamo renderci conto della dimensione della BOMBA FINANZIARIA prossima ad esplodere, perché ci siamo sopra….anzi peggio…ci siamo dentro!

Memorizzate soltanto DUE NUMERI: 20 e 0,15

IL PRIMO NUMERO: “20”, sono i trilioni di dollari di esposizione su contratti (o “derivati”) su tassi di interesse nei bilanci delle grandi banche d’affari (le famose “troppo grandi per fallire”). Stiamo parlando di un valore pari a circa 1/4 del PIL mondo (o se preferite 10 volte il PIL italiano).

In base a questi contratti le banche d’affari hanno assicurato altri (banche commerciali, aziende, famiglie) contro il rialzo dei tassi. Chi di voi ha un mutuo a tasso fisso? Bene, quel tasso fisso nasce dalla somma di due componenti: un tasso variabile + una polizza assicurativa. Come funziona la polizza? Finché i tassi scendono tutto va bene ma se i tassi salgono è come se si verificasse un sinistro, quindi la compagnia di assicurazione (in questo caso la grande banca) ripaga il danno, ed il danno è pari alla differenza tra il nuovo tasso (cresciuto) ed il vecchio tasso fisso.

IL SECONDO NUMERO: “0,15%”, è il tasso medio che le grandi banche pagano alle banche centrali (FED e BCE) per rifornirsi di denaro. Per gli amanti della statistica, questo tasso era di circa il 4,5% nell’Ottobre 2008, quindi è crollato al minimo storico di sempre.

LA NOTIZIA E’ CHE LA FED E’ COSTRETTA A LASCIARE CHE I TASSI TORNINO A SALIRE... (E LA BCE DOVRA' SEGUIRE)

(non può più pompare liquidità e serpeggia ormai la consapevolezza che il dollaro sia carta straccia)

Questi due numeri spiegano tre cose in particolare:

a) Perché la FED ha ossessivamente iniettato oltre 3 trilioni di dollari nel mercato dal 2008 ad oggi per togliere dal mercato titoli spazzatura (altro evento senza precedenti)

b) Perché banche come Barclays e RBS hanno commesso reati di manipolazione dei tassi di mercato dal 2008 in avanti (ufficializzando dolosamente tassi più bassi di quelli reali)

c) Perché sono in atto guerre trasversali (valutarie, commerciali, militari) tra USA e resto del mondo.

Si potevano utilizzare parole più edulcorate per esprimersi, ma io preferisco badare alla sostanza.

(continua)